Join us on Facebook
Giordania


   

Al confine tra Siria, Iraq, Arabia Saudita e Israele, la Giordania ha un solo sottile sbocco sul Mar Rosso, 25 km di costa sul Golfo di Aqaba. La sua superficie misura 89411 km². La frontiera occidentale del paese è marcata dalla depressione del fiume Giordano, un rift che dal Mar Morto si prolunga nel Wadi Araba fino al Golfo di Aqaba. 
Oltre la depressione occidentale del Giordano, del Mar Morto e di El-Ghor, che raggiunge I 300 metri sotto il livello del mare, il Plateau del Deserto Transgiordano si estende sulla maggior parte del paese, declinando con dolcezza verso Al-Azzak a nord e verso Al-Jafr a sud. La steppa desertica, percorsa dalle rotte beduine, si prolunga fino al deserto siriano. A est di Aquaba si trova il Wadi Ram, lo strato geologico superficiale più antico sulla crosta terrestre.
Il clima è caldo secco con temperature medie di circa 7°C in inverno e 30°C d’estate. Le vallate, grazie ai loro corsi d’acqua, sono relativamente fresche e favorevoli all’agricoltura. Le precipitazioni sono poco frequenti, ma possono raggiungere I 600 mm sulle alture.

Petra
Situata a circa tre ora a sud di Amman, l’antica Petra è uno dei tesori nazionali della Giordania e senza dubbio la sua più nota attrazione turistica. La città racconta la leggenda dei Nabatei, stanziati nella Giordania meridionale più di 2000 anni fa. Già nell’antichità era ammirata per la sua cultura raffinata, la sua architettura e la sua struttura ingegnosa di dighe e canali per l’acqua e oggi continua ad incantare visitatori da ogni parte del mondo.
Gran arte del fascino di Petra deriva dalla sua posizione spettacolare, all’interno di una sottile gola nel deserto. Si accede al sito attraverso un Wadi (o siq) di un chilometro, le cui pareti si innalzano fino a 200 metri. Il più famoso monumento di Petra, il Khazneh Al-Faroun, appare teatralmente in fondo al siq. Oggi la città fa parte del patrimonio dell’UNESCO.

Amman
Fin dall’antichità Amman è stata la capitale del regno Hashemita di Giordania. Soprannominata la città bianca per I suoi reticoli di case di pietra estesi su 19 colline, Amman offre una grande varietà di siti storici e di strutture moderne, il tutto completato dalla straordinaria accoglienza e dalla gentilezza degli abitanti.
Sopra Amman svettano le recenti fortificazioni, dove gli scavi archeologici tuttora in corso hanno rivelato resti del Neolitico, del periodo Ellennistico, di epoca tardo-romana, e del successivo periodo Arabo Islamico. Il sito, noto come Cittadella, include edifici come il Tempio di Ercole, il Palazzo Umayyad e la chiesa bizantina. Ai piedi della Cittadella si trova un teatro romano scavato direttamente nella collina: con I suoi 6000 posti, viene usato ancora oggi per eventi culturali. 

Aqaba
Famosa per la sua barriera corallina intatta e per il suo ecosistema marino unico al mondo, questo porto sul Mar Rosso era nell’antichità il principale porto d’imbarco per l’Estremo Oriente.
La fortezza, uno dei principali siti storici di Aqaba, era in origine un castello crociato, e in seguito venne ricostruito dai Mammelucchi nel XVI secolo. Oltre alla sua pianta quadrata e le sue torri circolari, l’edificio presenta varie iscrizioni che identificano l’epoca della dinastia islamica.

Madaba
Attraversando un corridoio di antichi insediamenti a sud di Amman, l’Autostrada dei Re è uno dei percorsi più affascinanti della Giordania. La prima città che si incontra è Madaba, la Città dei Mosaici, conosciuta per I suoi spettacolari mosaici bizantini e umayyadi, e per la celeberrima mappa-mosaico di Gerusalemme e della Terra Santa, risalente al VI Secolo. Due milioni di tessere di pietra vividamente colorata raffigurano colline, valli, villaggi e città fino al delta del Nilo.

Monte Nebo
Vicino al villaggio di Faysalyah, sette chilometri a est di Madaba, il Monte Nebo di innalza dall’altopiano transgiordano. È racchiuso tra il Wadi Afrit a est, il Wadi Judeideh a sud e il Wadi en-Naml a nord, e a ovest è costeggiato dalla valle del Giordano. La sua vetta più elevata supera di 800 metri il plateau Belga circostante. Le due vette principali dal punto di vista storico sono il Siyagha (710 metri) sul versante occidentale e l’El Mukhayyat (790 metri) a sud-est. Il monte è percorso da corsi d”acqua durante tutto l’anno.
Il Monte Nebo costituisce una terrazza naturale unica per una vista sulla Terra Santa e sulla Giordania meridionale. Verso sud, il panorama si estende fino al Mar Morto e al deserto di Giudea; a ovest abbraccia la valle del Giordano e più a nord Jebel Osha.

     






     
Viaggi culturali in Giordania >> Le meraviglie della Giordania <<      

Un tour meraviglioso vi attende in Giordania. Lasciatevi avvolgere dall’atmosfera del paese e dalla sua cultura. Vivistate la capitale Amman, la città di Davide. Ammirate le rocce di basalto nero a Umm Quais. Seguite I percorsi della Bibbia lungo la valle del Giordano, a Madaba e sul Monte Nebo. Visitate il palazzo di Kerak e Petra, dove sarete incantati dalla Città Rossa scolpita nella roccia.
Tour di 9 giorni.
Questo itinerario può essere integrato con un tour in Israele.

   

Home | Chi siamo | Contattaci | English| Francais| España
Spagna | Portogallo | Italia | Grecia | Turchia | Egitto | Giordania | Israele |
www.borealtours.com

Copyright © 2000 - 2010 Borealtours. All Rights Reserved